Art. 2105 cp su infedeltà dipendenti e soci. Indagini mirate a supporto.

INVESTIGAZIONI AZIENDALI

Indagini per infedeltà aziendale: violazione dell’obbligo di fedeltà del lavoratore – Art. 2105 c.c.

L’obbligo di fedeltà del lavoratore ha come fonte principale la norma contenuta nell’art 2105 cc che recita: “il prestatore di lavoro non deve trattare affari per conto proprio o di terzi, in concorrenza con l’imprenditore, né divulgare notizie attinenti all’organizzazione e ai metodi di produzione dell’impresa, o farne uso in modo da poter recare ad essa pregiudizio”.

L’obbligo di fedeltà del lavoratore dipendente è una condizione che scaturisce dalla stipulazione del contratto di lavoro e che sorge in capo al lavoratore, il quale deve astenersi da atteggiamenti che possono pregiudicare gli interessi del proprio datore:

  • concorrenza sleale
  • violazione dell’obbligo di riservatezza

Il lavoratore, infatti, secondo l’art. 2105 del codice civile ha il divieto assoluto di compiere attività a favore di terzi che potrebbero entrare in conflitto con gli interessi economici del datore di lavoro.  Nello specifico, il lavoratore non può intraprendere nessuna attività imprenditoriale che sia analoga a quella in cui è operante il datore di lavoro. Se quest’ultimo venisse a conoscenza di un atteggiamento simile di un suo dipendente, potrebbe procedere con il licenziamento per giusta causa del lavoratore e a richiedere il risarcimento del danno provocato dalla condotta in concorrenza del lavoratore.

Il licenziamento per infedeltà del dipendente potrebbe essere anche richiesto, qualora quest’ultimo violi l’accordo di riservatezza in relazione alle informazioni di cui il dipendente viene a conoscenza svolgendo le proprie mansioni. Il lavoratore è sottoposto ad un obbligo generale di riservatezza, riguardo tutti i documenti e le informazioni con cui il lavoratore entra in contatto, ovvero, documenti che riguardano importanti e significativi aspetti caratterizzanti la realtà aziendale”.

L’appropriazione e la fuoriuscita di informazioni preziose di una azienda potrebbe provocare importanti perdite economiche o addirittura minare la credibilità e la reputazione aziendale con i propri clienti e partner.

Grazie alle indagini aziendali offerte dalla nostra agenzia investigativa, è possibile comprendere con certezza se un dipendente, un socio o un amministratore violi l’obbligo di fedeltà e di non concorrenza su cui si basa il legame con l’impresa.

Contattaci per richiedere una consulenza gratuita

Compila il form e indica un orario per farti richiamare. Un nostro consulente incaricato ti ricontatterà per fornirti tutto il supporto necessario.

 
error: Content is protected !!